Juventus Stadium: stadi nuovi, statistiche ed incassi

Navigando nella rete mi sono imbattuto in una notizia sportiva che però nasconde al suo interno un grande argomento di marketing. La notizia consiste nelle dichiarazioni di Barbara Berlusconi circa la costruzione di un nuovo stadio di proprietà per la società calcistica AC Milan. Ecco, vista così la notizia sembra puramente sportiva, ma andiamo a controllare cosa la costruzione di un nuovo stadio comporta in fatto di vendita di biglietti ed incassi.

Per questa argomentazione riprendo un articolo scritto un anno fa dal sottoscritto sul sito Aironi Rugby Team Supporters, ma tuttavia ancora attuale. Dal 2005 al 2010 in Italia gli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti sono aumentati del 7,5 % passando da 172 a 185 milioni. Numeri deludenti in confronto alla Germania, che con un incredibile incremento del 63,2 % è passatada 207 a 330 milioni. La Spagna è aumentata del 43,5 % passando da 276 a 396 milioni, l’Inghilterra da 588 a 700 milioni, con un incremento del 19,1 %. Persino la Francia, seppur da 120 a 137 milioni di euro, ha registrato un aumento del 14,2 %.

Ma da cosa deriva questo aumento degli incassi dovuti alla vendita dei biglietti? La risposta sta nel possedere la proprietà dell’impianto.L’Arsenal, ad esempio è passato dallo storico Highbury al nuovissimo Emirates Stadium, costato 400 milioni di sterline, pagato per il 45 % dalla compagnia aerea araba e per il 55% dalla vendita del terreno edificabile sul quale sorgeva il vecchio stadio. Con questa lungimirante mossa i Gunners sono passati da 192,4 milioni d’inccassi a 263 in un solo anno, con un incidenza della vendita di biglietti pari al 45 %.

E in Italia? Per la stagione 2010/2011 il Milan vanta il 17 % degli incassi provenienti dalla vendita di biglietti, l’Inter il 14 %, seguita dalla Roma con il 13 %, più distaccata la Juventus con l’8 %. Numeri comunque sconcertanti se confrontati con il 39 % del Manchester United, il 38 % dell’Amburgo e il 35 % di Tottenham e Newcastle.

La società torinese Juventus FC si è però distinta in Italia come il primo club sportivo d’alto livello ad aver costruito uno stadio di proprietà. Il Juventus Stadium, inaugurato l’8 settembre 2011, conta 41.000 posti a sedere per un costo complessivo di 125 milioni di euro, e comprende ristoranti, bar, un museo e centri commerciali. L’intento principale della società è quello di avere uno stadio nel cui potersi identificare e incassi provenienti dallo stesso in grado, nel corso degli anni, di coprire le spese sostenute durante la sua costruzione.

Ma la costruzione del nuovo stadio ha portato ad un aumento di spettatori?
La società bianconera è attualmente al quinto posto in questa speciale classifica, rispettivamente dietro a Milan, Inter, Napoli e Roma. Non il migliore dei piazzamenti verrebbe da pensare, ma andiamo ad analizzare meglio i dati, andando a calcolare la percentuale di riempimento dei vari impianti:

MILAN – 82.995/47.986 = 57,8 %
INTER – 82.955/42.860 = 51,6 %
NAPOLI – 60.240/39.470 = 65,5 %
ROMA – 73.261/37.714 = 51,4 %
JUVENTUS – 41.000/36.894 = 89,9 %

Che dure, i numeri parlano chiaro, il nuovo stadio di proprietà permette un riempimento dello stesso che sfiora il 90 %, cifre molto superiori rispetto alle avversarie. Ma se andiamo a vedere i dati relativi la Juventus per la stagione passata, nel vecchio Stadio Olimpico di Torino, con una capienza totale di 27.994, Del Piero e compagni richiamavano allo stadio una media di 21.966 spettatori, ovvero il 78,4 % dei posti a sedere totali. In una metà stagione si è registrato un aumento del 59,5 % di spettatori medi e l’11,5 % in più sulla percentuale di riempimento dello stadio.
Club italiani, cosa aspettate?

Come gli stadi inglesi? No, meglio. Molto meglio. Più comodo ed economico di Wembley, più bello e “atmosferico” di Stamford Bridge e ve lo dice una tifosa del Chelsea. Per certi versi mi ricorda l’Emirates Stadium, il più moderno degli impianti inglesi, ma che è costato molto di più. Dello stadio della Juventus mi ha colpito la visuale, perché anche in alto si riesce a vedere benissimo e questa è l’essenza del calcio. Fuori non è granché, ha un look vagamente Anni ’70, ma dentro ha un impatto micidiale. E mi ha emozionato più durante la partita col Parma che nell’inaugurazione: rende al massimo con il calcio vero.” (Emma Wallis, inviata BBC)

Advertisements

3 commenti su “Juventus Stadium: stadi nuovi, statistiche ed incassi

  1. Pingback: Serie A: ecco gli incassi e gli stipendi di club e giocatori « Due Esse NetCom

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...