Superbowl 2013: lo spot Volkswagen accusato di razzismo

Il Superbowl 2013 di football americano, che vedrà contendersi il titolo Baltimora e San Francisco, oltre ad esser anticipato da numerosi dibattiti sportivi, viene accompagnato in questi giorni anche da alcune critiche extrasportive.

Le critiche di cui parliamo non affliggono tanto la partita quanto più un aspetto secondario di questo grande evento: la pubblicità. Come sappiamo il Superbowl è uno degli eventi sportivi più importanti e, con cadenza annuale, determina il vincitore del campionato americano di football. L’importanza e il numero di spettatori, sia dal vivo che in televisione, rendono questo evento un business enorme. La partita viene spesso introdotta dall’esibizione live di grandi artisti e durante le numerose pause vengono trasmessi spot televisivi venduti a carissimo prezzo.

Lo spot al centro delle critiche dei media americani è stato prodotto dalla Volkswagen, e si parla di un costo che si aggira sui 10 milioni di dollari per garantirne la trasmissione in televisione durante l’evento. Proponiamo a voi lo spot e vi lasciamo libertà di giudizio.

La critica che viene mossa a questo spot è di razzismo nei confronti del popolo giamaicano ed in generale alle popolazioni caraibiche. Il protagonista dello spot è infatti un uomo bianco con un accento marcatamente caraibico. I media americani accusano Volkswagen di aver utilizzato uno stereotipo negativo del giamaicano più intento a cantare e “godersi la vita” piuttosto che lavorare.

Annunci

Al Fiat Open Lounge di Milano la presentazione della nuova Panda 4×4

Fiat Open Lounge Milano Panda 4x4 fiat open lounge milano

Giovedì 24 gennaio al Fiat Open Lounge di Milano si è tenuto l’evento per la presentazione della nuova Fiat Panda 4×4 al pubblico. 2SNetCom era presente per   analizzare le strategie di marketing e pubblicità attuate per il lancio della nuova versione dell’utilitaria italiana più famosa al mondo.

Gli organizzatori si sono assicurati una grande risposta di pubblico grazie all’utilizzo di social network come Facebook per la diffusione dell’evento. L’aver invitato gli studenti delle università milanesi segue la logica secondo la quale le utilitarie siano auto fondamentalmente indirizzate verso un target giovanile, spesso femminile e perlopiù abitante di una grande città come Milano.

Christian Grassani Simone Sirtori Fiat 2snetcom Marketing

All’evento è stata invitata Miss Italia 2012 Giusy Buscemi, testimonial degli spot Fiat. La vincitrice di Miss Italia si è resa disponibile a concedere foto insieme al pubblico e a chiacchierare con loro. La presenza di questo ospite ha sicuramente aiutato gli organizzatori a pubblicizzare l’evento.

L’evento consisteva in una sorta di aperitivo con buffet, in un open lounge, sia al coperto che all’esterno, dove si potevano ammirare le nuove 4×4 Panda. Le auto erano situate nel giardino esterno e il pubblico aveva la possibilità di entrarvi per vedere meglio gli interni. All’interno del locale grandi schermi tv trasmettevano gli spot televisivi dell’auto presentata, nonchè il backstage e immagini inedite sulla realizzazione della pubblicità.

Fiat Panda 4x4 open lounge milanoUno staff di fotografi ed intervistatori, accompagnavano i presenti durante tutta la durata dell’evento con foto e promozioni per provare in anteprima la nuova compatta Fiat.

Abercrombie & Fitch apre a Bologna il secondo negozio in Italia

abercromnie fitch milano italia italy bolognaAbercrombie & Fitch è uno dei marchi di moda casual più famosi tra le teeneger e i teeneger di tutto il mondo, Italia compresa.

Azienda americana fondata nel 1892 a Manhattan da David Abercrombie, che otto anni dopo, in seguito all’accordo con l’imprenditore Ezra Fitch ha trasformato il nome del marchio nel definitivo Abercrombie & Fitch. Inizialmente produttrice di abbigliamento sportivo e per la pesca, l’azienda ora è composta da più brand, come Hollister e Gilly Hicks. Con 1.045 punti vendita in tutto il mondo, e 4 miliardi di dollari incassati solo quest’anno, che hanno portato a 126 milioni di dollari di utili, il marchio sembra essere in un buono stato di salute.

Nonostante ciò, si è rincorsa più volte la notizia di una possibile chiusura della filiale di Milano, l’unica in Italia, situata in zona San Babila, e che ogni giorni richiama folle di giovani.

Adesso Abercrombie, oltre a smentire la chiusura del negozio di Milano, raddoppia ed entro il 2013 aprirà la seconda sede in Italia, a Bologna in via Indipendenza, nel locale finora occupato dalla Banca Monte dei Paschi di Siena.

Vedi anche: Still Pushin’ Clothing: magliette hip hop e strategie marketing

Google Chrome Web Lab: una mostra interattiva online

Google è sicuramente uno dei brand più conosciuti al mondo, e tra i tanti servizi che offre, ha creato tempo fa anche un browser: Google Chrome. Chrome appare molto leggero, intuitivo e veloce e viene da molti definito il miglior browser in circolazione. Google ha recentemente lanciato un progetto che possa far capire al pubblico le infinite possibilità che internet ci offre.

Al Science Museum di Londra è in corso la Google Chrome Web Lab, mostra interattiva su internet. La mostra, per chi non può recarsi a Londra e cimentarsi fisicamente negli esperimenti, è accessibile anche online in tempo reale. Chrome Web Lab ci offre cinque esperienze uniche per farci comprendere come tramite pc ed internet sia possibile interagire a km di distanza. Sul sito della mostra gli utenti possono suonare un’orchestra a distanza, viaggiare tramite un computer, fare un giro del museo, vedere come i dati viaggino su internet ed infinte permettere ad un pc di farci un ritratto.

L’Exp. 3 Schetchbots è probabilmente la più divertente in quanto, dopo averci chiesto di scattarci una foto con la webcam, Chrome Web Lab ci mostra come dei robot presenti al museo di Londra possano realizzare un ritratto di noi in pochissimo tempo, visibile a km di distanza da noi.

Ovviamente l’accesso al sito della mostra e alle sue interazioni è totalmente gratuito e ci permettere di vivere in modo alternativo quel potente mezzo che è internet.

Il sito è accessibile all’indirizzo www.chromeweblab.com

Sport, scienza e arte si incontrano all’Arscientia di Venezia

 In periodo di Paralimpiadi si svolge un interessante mostra e concorso a Venezia, che tratta svariati argomenti, come sport, scienza, arte e tecnologia. Un mix vincente che comprende ingegneri all’avanguardia, design e filantropia. Si tratta di Arscientia, appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di medicina e tecnologia sportiva.

Ecco il comunicato stampa diffuso dall’organizzazione del prestigioso evento:

E’ lo sport il tema al centro del primo Dialogo di Arscientia, in programma venerdì 14 settembre a Venezia. Sport inteso nel suo significato più ampio: l’appuntamento, infatti, si propone di esplorare la dimensione del “corpo performante”, che chiama in causa non solo l’impegno dell’atleta ma anche ricerca medica e tecnologica, studio dei materiali, design. APalazzo Franchetti, che ospita l’appuntamento, trovano spazio opere di artisti che hanno saputo cogliere il mutamento in corso nella rappresentazione del gesto sportivo e degli strumenti della performance.

“Sport, biorobotica e videoarte” sono dunque gli spunti del Dialogo, moderato dal filosofoFranco Bolelli. Intervergono:

  • Antonio Frisoli, docente di Meccanica Applicata presso la Scuola Superiore Sant’Anna e responsabile del gruppo di ricerca sull’interazione uomo-robot al Perceptual Robotics Laboratory (PERCRO), eccellenza italiana che studia sistemi di robotica complessi, con applicazioni negli ambiti sportivo, medico, artistico
  • Maurizio Molin, designer veneziano, collaboratore di noti brand internazionali, la cui attività accoglie il “saper fare” dell’artigianato tradizionale e le più varie suggestioni del contemporaneo
  • Davide Piccoli, ex cestista professionista, responsabile commerciale in Europa della tecnologia 94Fifty per il monitoraggio della performance nel basket

Sarà ospite inoltre Fulvio Mariotto, meccanico trevigiano che costruisce, sperimentandole su se stesso, innovative protesi che permettono le più svariate pratiche sportive.

Saranno esposte, oltre alle creazioni di Maurizio Molin, anche opere del video-artista Paul Pfeiffer, dello scultore Marc Didou e del designer Marco Mainardi, del quale si potranno vedere le pluripremiate biciclette “Aria” e “Morphos”.  

 

Arscientia, inaugurato lo scorso 8 giugno, è il format ideato da Picapao e Fondaco per esplorare le potenzialità creative e produttive che nascono dall’incontro fra arte, scienza e impresa. I Dialoghi sono momenti di approfondimento e incontro, ma Arscientia è anche un premio per idee innovative e eventi in cui Veneto Banca, main partner dell’iniziativa, apre le porte delle sue filiali per un’attività di coaching rivolta agli aspiranti “arscienziati”. Tutte le informazioni si trovano al sito www.arscientia.eu e nei social network facebook e twitter.

X-MOVE. CORPI PERFORMANTI

Sport, biorobotica e videoarte

14 settembre 2012, ore 18

Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, Palazzo Franchetti – Venezia

In collaborazione con Veneto Banca, Moleskine, Università Ca’ Foscari di Venezia, Istituto Europeo di Design e con la media partnership di Sole-24 Ore.

www.arscientia.eu

L’affermazione degli sport paraolimpici ha diffuso una inedita possibilità di rappresentazione del corpo. Da sempre nascosti alla vista, ora protesi e arti artificiali si mostrano a pubblico e media, come elemento dell’immagine dell’atleta. La ricerca sui materiali e sulle forme fa da sfondo a un settore, quello dell’ingegneria biomedica, fortemente orientato all’innovazione grazie anche alla contaminazione fra discipline diverse, dalla neurofisiologia al design. Le protesi non sono più la disturbante raffigurazione di un handicap ma appendici reattive e “intelligenti”. Si prospetta così anche una ri-definizione di categorie tradizionali (giovane/vecchio, abile/disabile) e canoni estetici, verso il corpo del futuro teso al miglioramento della performance.

Chiusa l’Azienda Mandara per rapporti con la Camorra

Il famoso imprenditore Giuseppe Mandara è al centro di una notizia fresca, quasi come le mozzarelle di bufala per il quale è diventato famoso. Di una bufala non si tratta però il suo arresto, compiuto dagli agenti della DIA e della NOA di Napoli, per truffa sui DOP e per associazione a delinquere di stampo camorristico.

Giuseppe Mandara è l’imprenditore fondatore dell’azienda Mandara, che produce mozzarelle di bufala ed esporta circa 200 quintali di formaggio al giorno in tutto il mondo, tra cui USA, Russia, Giappone e Nuova Zelanda. L’azienda campana è stata sequestrata dalla polizia e i suoi dirigenti arrestati per collegamenti con il clan camorristico dei Casalesi ed in particolare con la famiglia La Torre. Si crede che la nascita dell’azienda sia stata possibile grazie agli investimenti della camorra, che hanno permesso di realizzare un giro d’affari di centinaia di milioni di euro.

Per l’altro reato c’è stata la collaborazione del NAS dei carabinieri, che hanno scoperto tracce di plastica ceramificata (in seguito alla rottura di alcuni macchinari) all’interno delle mozzarelle vendute, causando così possibili problemi di salute ai consumatori. Un ulteriore reato è l’abuso del certificato DOP, apposto a mozzarelle classiche vendute come formaggi di qualità altissima e dalla produzione limitata.

Un gravissimo danno dunque al Made in Italy, con l’azienda Mandara sequestrata dai carabinieri e la vendita di prodotti dannosi. Nessun provvedimento è stato invece preso nei confronti dei numerosi negozi Mandara, in quanto si tratta di attività in franchising, e non legate dunque direttamente con la dirigenza dell’azienda.

Euro 2012, Polonia e Ucraina usano il marketing per pubblicizzarsi

Wroclaw – Polonia
Il centro città in una foto di 2SNetCom

Da qualche giorno è iniziato il Campionato Europeo di calcio 2012, comunemente chiamato Euro 2012, ed ospitato in Polonia ed Ucraina. Si tratta del primo Europeo di calcio che vede come host countries due paese dell’est Europa. Un’occasione imperdibile dunque per queste due nazioni per sponsorizzare sè stesse e farsi conoscere.

Per far ciò i due paesi ospitanti si sono rivolti alle tecniche marketing di place branding, in modo da offrire un’immagine di sè che favorisca il ritorno di turisti anche nel periodo successivo all’evento sportivo. Ancor prima del fischio d’inizio della partita inaugurale però, gli organizzatori hanno dovuto fare i conti con una cattiva pubblicità e numerosi gruppi di attivisti intenti a boicottare Euro 2012. Sul web girano infatti voci ed immagini relative ad uno sterminio di cani randagi che sarebbe stato attuato in Ucraina per “ripulire” le strade in vista di un grande afflusso di turisti e tifosi. La questione rimane aperta e non è mai stata ufficialmente affrontata da alcuna istituzione ucraina.

Per pubblicizzare al meglio le città che ospiteranno gli incontri di calcio, la UEFA (ente che si occupa dell’organizzazione di Euro 2012), in collaborazione con le istituzioni governative dei due paesi, ha realizzato dei video che mostrano le bellezze delle varie città polacche ed ucraine prima dell’inizio di ogni partita. L’enorme popolarità dello sport e la diffusione delle partite garantiscono quindi un bacino di spettatori enorme.

Ad affiancarsi a questo progetto c’è anche una sezione sul sito ufficiale http://www.uefa.com , denominata “paesi ospitanti” che offre mappe, immagini, storia ed informazioni utili sulle città, fornendo così una vetrina molto importante per il turismo locale.

Ogni città ospitante possiede un logo stilizzato dello stadio, che ricrea così una sorta di brand, rendendo ancora più palese il parallelismo città-marchio. Non c’è infatti grande differenza nel pubblicizzare un marchio piuttosto che un ambiente, in questo caso una città.

Ma quanto costa pubblicizzare una città?

A rispondere è Vilen Matveev, responsabile dell’organizzazione per le città di Kiev e Kharkiv, che afferma “ad oggi non si vedono enormi profitti. Gli investimenti totali per entrambe le città ammontano a 3 milioni di euro. Ci aspettiamo di guadagnare un po’ meno”. Euro 2012 offrirà infatti profitti nel lungo termine piuttosto che nel breve, in quanto si punta forte sul ritorno di immagine e sul turismo futuro. L’80% degli investimenti infatti, non è diretto allo sport, bensì alle infrastrutture, come hotel, strade e trasporti, che saranno utilizzabili nei prossimi decenni. Per questo motivo le stime parlano di circa 1 miliardo di euro guadagnati durante i 30 giorni della competizione, a fronte dei 3,5 miliardi spesi.

Più rosee sembrano le stime per quanto riguarda la Polonia, che rappresenta una sorpresa nell’economia europea. Laddove la crisi economica negli ultimi quattro anni ha visto il pil dei paesi europei scendere dello 0,5 %, quello polacco è cresciuto del 15 %, rappresentando un’eccezione. Con le infrastrutture migliorate in vista dell’Europeo, la grande vetrina mediatica, il turismo e gli investimenti esteri (soprattutto tedeschi), la Polonia potrebbe sfruttare al meglio Euro 2012 in vista di una crescita futura.

Parabiago Rugby Sound 2012: il rugby che si fa conoscere!

Il rugby è uno sport in grande espansione nel nostro paese, ma che ancora non possiede le cifre, soprattutto economiche, ma anche per bacino d’utenza, di sport come il calcio. Qual è dunque per una società di rugby il modo migliore per farsi pubblicità, farsi conoscere, coinvolgere il pubblico e guadagnare anche qualcosa?

La soluzione ce l’ha il Rugby Parabiago, squadra storica lombarda, che attualmente in Serie B, dalla sua fondazione nel 1948 ha anche partecipato alla massima serie, scrivendeo delle pagine del rugby italiano. La soluzione consiste nell’organizzare, come ogni anno,la cosiddetta “Festa del Rugby”, rinominata “Parabiago Rugby Sound”, che al campo da gioco della società richiama tifosi, appassionati e non grazie a concerti, giochi, birra e cibo.

L’organizzazione è a dir poco ammirevole, in quanto la società lombarda ha portato negli anni scorsi sul proprio campo band come i Punkreas, Derozer, Pornoriviste, Teatro degli Orrori, Linea 77, Vanilla Sky e Gerson. Quest’anno si replica, e possibilmente ancora più in grande con un programma di tutto rispetto e il folklore tipico di questo sport. A salire sul palco sarà la famosa band torinese dei Linea 77, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Planet Funk e molti altri!

PARABIAGO RUGBY SOUND 2012
Centro Sportivo Comunale Rino Venegoni – Luciano Marazzini
Via Carso , 20015, Parabiago (Mi).
Dal 26 giugno al 1 luglio

Martedì 26/6: Rugby Sound Battle of the Bands 2012
Ingresso Gratuito

Mercoledì 27/6: Egidio Brugali & The Jamaican Bus + Rootical Foundation + Legend (Bob Marley Cover Band)
Ingresso Gratuito.

Giovedì 28/6: Maddog + Rumatera + Linea 77
Ingresso Gratuito.

Venerdì 29/6: Vito War Dj Set + Giuliano Palma & The Bluebeaters
Ingresso 5€ dopo le 21.

Sabato 30/6: Nena & The SuperYeas + Planet Funk
Ingresso 5€ dopo le 21.

Domenica 1/7: 667 + Clairvoyants and Dennis Stratton (Iron Maiden Cover Band)
Ingresso Gratuito.

Per INFO scrivi a info@rugbysound.it

Per PRENOTAZIONI TAVOLI scrivi a prenotazioni@rugbysound.it

Un successo di marketing la Notte Bianca a San Siro

 Come ben sappiamo il calcio moderno si avvicina sempre più ad un business e le società di calcio agiscono spesso come aziende, alcune delle quali quotate in borsa. Milan ed Inter hanno capito che il marketing e la pubblicità sono fondamentali per creare una base solida su cui poter costruire i successi anche sul campo da gioco. Per questo motivo la sera del 18 maggio, 2sNetCom e l’operatore di Microsoft Christian Grassani erano presenti allo Stadio Giuseppe Meazza, conosciuto anche come San Siro, che è rimasto illuminato ed aperto al pubblico. Una vera notte bianca per lo stadio più famoso d’Italia, che ha accolto migliaia di tifosi ed appassionati in un tour nel museo di Milan ed Inter, da poco inaugurato, e sul campo da gioco. I visitatori del museo hanno potuto rivedere le maglie e i memorabilia dei giocatori che hanno fatto la storia dei due club, come Ronaldo, Baresi, Facchetti, Shevchenko, Rummenigge e Gullit. Migliaia di flash fotografici sui trofei esposti delle due squadre meneghine, Champions Legaue (in foto), Coppa Uefa e molti altri. Inutile parlare dell’emozione e gioia di tutti i tifosi, dai bambini agli adulti, nel poter vedere da così vicino le scarpette e altri oggetti indossati dai propri idoli.

Attraversando il tunnel per l’ingresso in campo, come quello utilizzato dai campioni attuali e d’un tempo, ci si sente per un istante una stella del calcio, e passare dal buio del tunnel alla sconfinata grandezza delle tribune che si ergono a ridosso del campo da gioco è un’emozione unica. I tifosi hanno avuto la possibilità di sedersi sulle panchine che hanno ospitato Ancelotti, Sacchi, Liedholm, Herrera e Mourinho, e sentirsi tecnici di una grande squadra. Centinaia di tisosi si sono poi spostati verso le due porte del campo, avendo la possibilità unica di poter tirare un rigore, e segnare come hanno fatto negli ultimi anni i vari Ibrahimovic, Milito, Kakà e Snejder. un evento indimenticabile dunque, che accrescerà l’appeal che queste due squadre hanno sui propri tifosi, ma anche sui turisti stranieri presenti allo stadio, con correlati vantaggiosi risvolti d’immagine e di merchandising. Un evento che probabilmente le due società hanno intenzione di riproporre al pubblico.

Un Career Day per incontrare grandi aziende

 La maggiore preoccupazione di un neolaureato, come anche di un laureando, è di trovare un lavoro in modo da poter coltivare i frutti maturati dopo anni di studio. Purtroppo spesso capita che un giovane studente deve accontentarsi di lavorare in ambiti diversi da quelli correlati al proprio indirizzo di laurea. Per non abbandonare i propri studenti subito dopo il conseguimento del titolo di studio, alcune università organizzano dei Career Day, ovvero una intera giornata duranta la quale vengono ospitate delegazioni di grandi aziende, da poter mettere in contatto con gli studenti.

Oltre ai Career Day delle università, ci sono anche quelli di aziende private, ed è proprio di una di queste che parleremo. A Milano, il 24 aprile, presso la sede del Gruppo 24 Ore, si terrà un evento di orientamento al lavoro, recruiting e colloqui. All’evento verranno ospitati Coach di molte aziende, come Allianz, BNP Paribas, L’Oreal, Vodafone, Brico, Henkel, Tre e Roche. I consulenti danno la possibilità a chi si registra presso il loro sito di mettersi in contatto con tali aziende.

Ecco tutti i dettagli:

MILANO
24 APRILE 2012
dalle 09:30 alle 17:00
presso GRUPPO 24ORE
via MONTE ROSA 91 (MM1 Lotto)

per registrarsi e prenotare i colloqui:

www.synesisforum.it
www.walkonjob.it