Fiat festeggia le donne a modo suo!

image

Una mossa di marketing divertente e ironica o offensiva? Fiat, in occasione della Festa delle donne, sulla pagina ufficiale di Facebook ha lanciato un’offerta speciale. Solo per l’8 marzo inclusi nel prezzo dell’auto, Fiat offre gratis a tutte le donne i sensori di parcheggio.  Un’ironia che ruota intorno al pensiero popolare che le donne non siano a proprio agio nel parcheggiare la propria auto. Come si vede dalla foto l’offerta viene da alcuni accolta in modo divertente, da altri in modo offensivo.

Annunci

Il marketing e la creazione del bisogno

Ci sono molte definizioni che descrivono e ci spiegano il marketing, ma in quasi tutte queste descrizioni compare la parola “bisogno”. Il bisogno è una mancanza percepita di qualcosa. Abbiamo detto percepita, ovvero non solo una mancanza, bensì una mancanza di cui l’individuo si accorge, spesso provando dunque disagio o volontà di colmarla. Quando il bisogno è seguito da una preferenza e da una capacità di pagamento, si può ottenere una domanda, che rappresenta un guadagno per il venditore.

Abbiamo detto che un bisogno si ha solo quando la mancanza è percepita dall’individuo, e render questa mancanza percepita è compito dell’azienda che vende il prodotto mancante. Insomma, ognuno di noi non possiede qualcosa, ma non ne sente la mancanza finchè questa sensazione non ci viene causata da stimoli esterni.

L’immagine proposta è una vignetta simpatica ed ironica che ci spiega come il marketing consista anche nella “creazione del bisogno”. Tramite la pubblicità, convenzionale e non, e spesso grazie a dei testimonal, un brand crea il desiderio di possedere un prodotto, non sempre necessario, nel cliente. Molti brand sfruttano il fattore moda, creando delle specie di manie, altri sfruttano l’idea di un lifestyle, che comporta nel cliente l’impressione che senza il possesso di un dato prodotto sia tagliato fuori da un gruppo sociale.

Un esempio lampante è quello delle sigarette, che negli anni ’50 e ’60 sfruttavano l’immagine di star di Hollywood, che in ogni scena dei film fumavano, per inculcare nelle menti degli spettatori che fumare sigarette eserciti un enorme fascino nel sesso opposto. Ovviamente quello di fumare non è un bisogno primario dell’uomo, e chi non ha mai fumato non sente tale bisogno, ma i brand del tabacco sono riusciti ad instillare nei propri clienti un bisogno indotto, che spesso portava ad una domanda e a relativi guadagni.

Ironia e sarcasmo per pubblicizzare preservativi

Come impressionare il pubblico ed indurlo a soffermarsi a sulla nostra pubblicità?

L’azienda produttrice di profilattici Durex un’idea se l’è fatta e ha puntato su una pubblicità ironica che gioca con una barzelletta, il sesso e una festa nazionale. Uniamo gli ingredienti ed otterremo l’immagine che vi propongo!